Chi è il sessuologo? A cura di Giacomo Del Monte

Chi è il sessuologo? Tra i diversi professionisti nel campo medico,  il sessuologo non è una figura, almeno in Italia, riconosciuta e come tale non ha un Albo dei sessuologi. Ma pur non essendo legalmente riconosciuta, tale figura negli ultimi anni ha sempre più attirato l’attenzione dei media , dei diversi medici di base e degli utenti.

Tra i diversi professionisti nel campo medico,  il sessuologo non è una figura, almeno in Italia, riconosciuta e come tale non ha un Albo dei sessuologi. Ma pur non essendo legalmente riconosciuta, tale figura negli ultimi anni ha sempre più attirato l’attenzione dei media , dei diversi medici di base e degli utenti.

In particolar modo il sessuologo ha sempre più consolidato una collaborazione con andrologi, ginecologi , endocrinologi e medici di base i quali, ad oggi,  quando incontrano un paziente che presenta  problematiche di origine psichica sempre più spesso richiedono il suo  intervento.

Coloro che  si definiscono Sessuologi sono per lo più medici o psicologi – psicoterapeuti che conoscono bene la sessualità umana e si confrontano con essa.

In particolare, sia i ginecologi che gli andrologi (nel campo organico) che gli psicologi-psicoterapeuti  specializzati in sessuologia clinica (nel campo psichico), quotidianamente,  si occupano di tale materia.

Di solito ci riferiamo al sessuologo quando indichiamo uno psicologo psicoterapeuta  con una specializzazione almeno biennale nel campo della sessuologia clinica. Chiaramente un corso quadriennale in sessuologia clinica aumenta le competenze del sessuologo.

Di cosa si occupa il sessuologo?

Ora che abbiamo visto chi è il sessuologo, vediamo quali sono le sue aree di intervento. Il sessuologo è una figura che si occupa delle difficoltà sessuali  che possono accompagnare l’individuo sin dai primi momenti dello sviluppo psicosessuale ma che  possono anche presentarsi durante una relazione di coppia oppure all’inizio stesso  del rapporto.

Per le problematiche sessuali di origine organica può essere utile rivolgersi ad un sessuologo – andrologo (uomini) o ad un ginecologo/a (donne).

Per le problematiche relativa a fattori psicologici, relazionali od emotivi è utile, invece, rivolgersi ad un sessuologo psicologo psicoterapeuta.

In questo caso il sessuologo si occuperà di ripristinare la naturale risposta psicofisiologica bloccata dal coinvolgimento erotico – sentimentale. Condizionamenti psicologici ed emotivi, credenze, paure possono ostacolare la propria spontaneità. In questi casi il livello ansiogeno aumenta e quella che viene chiamata “ansia da prestazione” spesso prende il sopravvento.

Il sessuologo potrà occuparsi sia del singolo individuo che della coppia.

Quando si chiede aiuto ad un sessuologo , il professionista può optare per delle Terapie Sessuali Brevi o per un lavoro più profondo. Spesso la scelta va fatta in base al tipo di struttura psichica e quindi in base alla gravità del problema.

Inoltre il sessuologo, ove è possibile, e quindi ove c’è la disponibilità del partner, può proporre al paziente l’utilizzo di una Terapia di coppia centrata oltre che su tecniche sessuologiche , anche sulla risoluzione di conflitti venuti a crearsi all’interno della coppia.

Tra le principali disfunzioni sessuali di cui si occupa il sessuologo troviamo nel campo maschile l’eiaculazione precoce, la disfunzione erettile ( o impotenza), il calo del desiderio , l’eiaculazione ritardata mentre tra le disfunzioni femminili troviamo il vaginismo, la dispareunia, il calo del desiderio.

Dott. Giacomo Del Monte – Sessuologo a Roma

Per vedere altri articoli del Dott Del Monte vai su www.sessuologo-psicologo-roma.com

o su www.sessuologogiacomodelmonte.com

Rispondi